Pensioni, Inps estende a over50 servizio calcolo

inpsAnche i lavoratori con più di 50 anni possono ora effettuare il calcolo online dell'assegno previdenziale che stanno maturando.

Dal primo luglio l'INPS ha esteso agli over 50 il servizio La Mia Pensione, il servizio web attraverso cui stimare importo della pensione e data di pensionamento. Le variabili considerate sono età, storia lavorativa e retribuzione del lavoratore.

Il progetto è finalizzato a "fornire un ragionevole ordine di grandezza su cui impostare scelte consapevoli e coerenti col proprio status previdenziale".
E' partito coinvolgendo in prima battuta gli under40 appartenenti al fondo pensioni dei lavoratori dipendenti (esclusi i lavoratori agricoli dipendenti e i lavoratori domestici), alle Gestioni speciali artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri e alla Gestione separata.
Dall'inizio di luglio poi questa possibilità è estesa anche agli over 50 che potranno accedere al portale e calcolare il loro assegno futuro.

Nel solo primo mese di funzionalità il nuovo servizio ha visto un boom di accessi: 908.935 contribuenti, mnetre nello stesso mese l'Istituto ha rilasciato 288.980 nuovi PIN, per un totale di PIN attivi pari a 17.102.265.

Ecco che cos dice l'Inps: 

Che cos’è il nuovo servizio 

“La mia pensione”  permette di simulare quella che sarà presumibilmente la pensione che riceverai al termine della tua attività lavorativa. Il calcolo della pensione tiene conto della normativa attualmente in vigore e si basa su tre fondamentali elementi: l’età, la storia lavorativa e la retribuzione/reddito.

Chi può usufruire del servizio

I lavoratori con contribuzione versata al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, alle Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi (Artigiani e Commercianti,  Coltivatori diretti, coloni e mezzadri), e alla Gestione separata, con rilasci successivi per fasce di età:

  • dal 1° maggio, i lavoratori sotto i 40 anni;
  • dal 1° giugno, i lavoratori sotto i 50 anni;
  • dal 1° luglio, tutti i lavoratori sopra i 50 anni.

Dal 2016, il servizio sarà disponibile anche per i dipendenti pubblici e per  i lavoratori con contribuzione versata agli altri Fondi e Gestioni amministrate dall’Inps.

Come fare

Per accedere è necessario avere il PIN ordinario.

Se non sei in possesso del PIN, lo puoi richiedere anche dalla sezione  Il PIN online 

Attraverso la sezione La Mia Pensione  il lavoratore può

- controllare i contributi che risultano versati in INPS e accedere, eventualmente, al servizio di segnalazione contributiva per comunicare all'Istituto i periodi di - contribuzione mancanti;
- conoscere la data in cui si matura il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata;
- calcolare l'importo stimato della pensione "a moneta costante", prescindendo dell'inflazione;
- ottenere una stima del rapporto fra la prima rata di pensione e l'ultimo stipendio (tasso di sostituzione).

E' anche possibile effettuare simulazioni: modificando ad esempio,

- la retribuzione dell'anno in corso e l'andamento percentuale annuo, per verificare come retribuzioni diverse possano incidere sull'importo della futura pensione;
- la data di pensionamento, per stimare l'effetto economico di un posticipo;
- una combinazione delle due variabili retribuzione e data di pensionamento.

 

La simulazione tiene conto della normativa attualmente in vigore e si basa su tre fondamentali elementi: l'età, la storia lavorativa,  la retribuzione/reddito.

 

 

ecco come accedere  

Accedi al servizio di questo sito.

Leggi la scheda informativa

Guarda il video

 

 Con la collaborazione di www.pmi.it 

 

 

 
Banner
Banner



© 2011 Lifely - Reg. al Trib. di Milano al n. 467 del 14 Set 2011
Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.